5 difficoltà nella gestione della Supply Chain nel settore alimentare

 

Le supply chain nel settore alimentare sono cambiate notevolmente e sono oggi più lunghe e complesse che mai

10/08/2020

Le possibilità di accedere ed acquistare cibi provenienti da tutto il mondo, anche online, ha fatto sì che la filiera alimentare sia cresciuta rapidamente e che i consumatori si aspettino oggi cibi sempre più particolari, esotici ma al tempo stesso freschi, durante il corso di tutto l’anno.

La sfida odierna per produttori, distributori ed altre parti coinvolte è quella di piazzare i propri prodotti sul mercato rapidamente, in sicurezza e nelle migliori condizioni possibili. In questo articolo presentiamo 5 dei principali problemi che affrontano i responsabili delle supply chain del settore alimentare e il modo in cui risolverli.

 

1 - Assenza di tracciabilità

La tracciabilità del cibo è un aspetto fondamentale per una supply chain del settore alimentare per questioni di sicurezza alimentare. La capacità di tracciare le materie prime ed i prodotti alimentari attraverso tutte le fasi della catena è un obbligo di legge oltre che una richiesta del mercato, oggi sempre più consapevole. Ciò rende sempre più importante avere a disposizione dei dati corretti e aggiornati. La mancante o incorretta tracciabilità è generalmente sintomo di sistemi software obsoleti o di utilizzo di metodi cartacei che richiedono ispezioni manuali causando errori e ritardi nella condivisione delle informazioni. Questo problema potrebbe trovare una soluzione futura grazie alla Blockchain, una tecnologia promettente che potrebbe consentire di ottenere una completa tracciabilità.

 

2 - Difficoltà nel mantenere alti livelli qualitativi e di sicurezza

Oggi da un lato è sempre più importante disporre di prodotti sicuri e di alta qualità, dall'altro è sempre più difficile ottenere questi obiettivi a causa di ostacoli sempre nuovi e diversi. Prodotti di alta qualità si ottengono partendo da materie prime di alta qualità e grazie a metodologie produttive di primo livello, che rispettano gli standard internazionali. Parti rilevanti nell'ottenimento di questi obiettivi sono anche rappresentate dalle soluzioni di packaging e logistica.

 

3 - Problemi di comunicazione

Una cattiva comunicazione causa inefficienze e sprechi, che aumentano di gravità se si opera a livello globale. Ciò non dovrebbe essere più un problema, dal momento che la tecnologia ha facilitato le comunicazioni, tuttavia sono numerose le aziende che ancor oggi affrontano difficoltà in questo senso. Soluzioni software tecnologicamente avanzate come CyberPlan offrono una vista globale della supply chain e la possibilità di comunicare tra reparti condividendo scenari e piani produttivi futuri, rendendo estremamente più facile e veloce trovare il miglior piano produttivo effettuando simulazioni in maniera autonoma ma condividendo i risultati. In un settore in cui la qualità è un aspetto fondamentale, disporre di condivisione delle informazioni e allineamento garantisce una riduzione al minimo delle possibilità di interruzioni della fornitura la disponibilità di ingredienti freschi e prodotti che vengono evasi in tempi brevi.

 

4 - Aumento dei costi della supply chain

La gestione di una supply chain in ambito alimentare comporta molti costi, tra cui quelli relativi a: energia, merci, personale, macchinari e logistica Per questo motivo è importante avere pieno controllo dei costi operativi ed il primo passo per controllare i costi è conoscerli, d'altronde "Ciò che può essere misurato può essere gestito". In supply chain molto semplici ciò può essere fatto con fogli di calcolo (Excel) ma più è complessa la ctaena di fornitura, più vi sarà bisogno di una soluzione software. Un software tecnologicamente avanzato può far risparmiare molto nel lungo periodo, rendendo l'azienda più efficiente e la rende meno vulnerabile rispetto alla concorrenza.

 

5 - Mancato rilevamento e controllo dell’inventario nei magazzini e nei negozi 

Magazzino ed inventario sono due aree che meritano particolare attenzione. L’inventario deve essere gestito con molta cura se si vogliono contenere i costi mantenendo alta la qualità dei prodotti e del servizio al cliente. Avere troppa merce porta a sprechi, ma averne troppa poca, al contrario, delude le aspettative dei consumatori. Esiste un compromesso tra soddisfazione dei clienti e riduzione dello spreco e le moderne soluzioni software costituiscono un valido supporto per gestire al meglio l’inventario. Idealmente, un software adatto consente di avere visibilità dei livelli inventariali in tempo reale, offrendo dati accurati ed aggiornati. In questo modo l'azienda riesce a garantire sempre un alto livello di qualità e di servizio al cliente.

 

Aumenta le performance della tua supply chain

Maggiore è l’attenzione alla Supply Chain dunque, e più efficace sarà la sua gestione. Concentrarsi su alcune aree chiave in particolare porta a grandi risultati: investire in soluzioni software quali CyberPlan che permettono di avere visibilità su inventari, colli di bottiglia, lead time e scenari previsionali permette di raggiungere il miglior piano di produzione. Il risultato sarà una supply chain più efficiente, con prodotti di alta qualità e clienti fidelizzati. Scopri il caso di Morato Pane, azienda attiva nel settore alimentare che ha ridotto i tempi necessari alla pianificazione e migliorato la visibilità sui processi produttivi.

New Call-to-action

Tags:
CyberPlan, Alimentare, Agroalimentare

Siamo i pionieri degli Advanced Planning e Scheduling System (APS), strumenti avanzati per il governo delle produzioni più innovative, dalle previsioni di vendita, alla pianificazione what-if fino alla schedulazione di dettaglio.