• Homepage
  • >
  • Cybertec Blog
  • >
  • Pianificazione dei processi produttivi: perché le aziende stanno passando dal manuale al digitale

Pianificazione dei processi produttivi: perché le aziende stanno passando dal manuale al digitale

 

Cos'è la pianificazione della produzione, quali ruoli aziendali sono coinvolti e perché un software come CyberPlan può aiutare a migliorarla

11/03/2019

Oggi molte aziende stanno innovando i propri processi e strumenti utilizzati per pianificare la produzione, in maniera da migliorare il flusso produttivo e godere di miglioramenti su tutta la linea. Per farlo dotano il proprio reparto Pianificazione della produzione di strumenti digitali, che vanno a sostituire i vecchi, e ormai superati, metodi manuali. Ma che cos'è la pianificazione della produzione e cosa è possibile fare oggi in questo ambito?

 

Cos'è la pianificazione della produzione

La pianificazione dei processi produttivi o pianificazione della produzione è un processo svolto dalle aziende manifatturiere per determinare le attività produttive future. Dette attività vengono definite sia in termini di quali operazioni svolgere, che di quando e in che ordine realizzarle; ciò con riferimento ai processi aziendali, sia nel medio che lungo periodo.

 

Perché pianificare la produzione aziendale?

Lo scopo della pianificazione, o programmazione, della produzione è quello di ottimizzare l’utilizzo delle risorse aziendali allo scopo di massimizzare il livello di servizio ai clienti sia in quanto a rapidità che di rispetto delle date di consegna e flessibilità, oltre che di migliorare numerosi indici di performance aziendali.

 

Quali sono gli input e output della pianificazione della produzione?

Un processo di programmazione della produzione parte dall'analisi delle commesse di vendita dei prodotti ai clienti per arrivare a rilasciare il miglior piano di produzione, la cui bontà varia in funzione di quelli che sono i criteri utilizzati e decisi dall'azienda stessa.

Per arrivare a calcolare il piano, il processo elabora una serie di informazioni, quali dati dei magazzini (lotti, giacenze, scadenze, etc.), distinta base (anche nota come BOM o Bill Of Materials), vincoli esistenti nell'impianto produttivo (sia di macchinari che di personale) oltre che tempi di attrezzaggio e altre variabili, a seconda dello strumento utilizzato.

 

Chi è coinvolto nella pianificazione della produzione

La pianificazione della produzione è un processo complesso anche per il numero e tipo di figure che coinvolge in modo diretto o indiretto, diversi reparti e funzioni. I ruoli coinvolti più direttamente da questo processo sono:

  • Il Responsabile della Programmazione, ovvero colui che effettivamente si occupa di analizzare le commesse e pianificare il piano di produzione coordinando l'attività produttiva;
  • Il Responsabile della Produzione, collabora con il precedente nella creazione del piano e si interfaccia con acquisti e vendite per garantire il mantenimento e miglioramento delle performance della produzione;
  • Il Supply Chain Manager, ha visibilità della programmazione per assicurarsi che il piano si fattibile e supervisiona i processi dell'intera catena di approvvigionamento per assicurarsi che siano allineati dagli acquisti di materie prime alla logistica finale;
  • Ufficio Acquisti, ha visione del piano, specialmente delle prime fasi, per sapere quando dovranno essere disponibili le materie, al reparto produttivo;
  • Ufficio Vendite, ha visione del piano, specialmente delle ultime fasi, per avere visibilità delle date di consegna schedulate, promesse ed effettive in maniera da comunicare efficacemente con i clienti. 

Ogni azienda ha le sue peculiarità e lo stesso vale anche per l'organizzazione interna, di conseguenza potrebbero i ruoli e compiti citati poc'anzi potrebbero variare in alcune realtà. Oltre a ciò va sottolineato che anche altri ruoli possono avere visibilità e voce in capitolo, circa la pianificazione della produzione. Proprietà, Management e Servizi Informativi ad esempio, sono tutti legati da interessi di natura diversa a questo processo aziendale.

 

Gli strumenti della pianificazione della produzione

Le aziende che pianificano la produzione alla "vecchia maniera" (in modo manuale o analogico) utilizzano strumenti che hanno grossi limiti, ciò è ancor più evidente se si paragona questi sistemi agli strumenti digitali utilizzati dalle aziende leader. Strumenti quali fogli di calcolo e project infatti bloccano la comunicazione in file isolati tra loro, la loro condivisione risulta difficile e non permettono una serie di analisi approfondite che permettono di fare previsioni, ragionare a capacità finita e vedere i KPI in maniera graficamente efficace. I software per la pianificazione della produzione, infatti, permetto di:

  • Simulare diversi scenari produttivi futuri (what-if analysis);
  • Creare piani di produzione fattibili considerando i vincoli di fabbrica (capacità finita);
  • Interagire tra utenti diversi per aggiustare il piano proposto inizialmente;
  • Massimizzare la visibilità sulla pianificazione dell'intera supply chain, dalla previsione della domanda fino al piano acquisti ed alle sequenze di lavoro.
 

CyberPlan e la pianificazione della produzione

Puoi scaricare la guida gratuita che ti permetterà di conoscere più a fondo i vantaggi derivanti dall'utilizzo di un software di Advanced Planning and Scheduling. Scopri come pianificare e schedulare la produzione in maniera avanzata e digital, clicca qui.

New Call-to-action

 

Tags:
Advanced Planning Scheduling, APS, Digital Planning, Pianificazione produzione digitale

Siamo i pionieri degli Advanced Planning e Scheduling System (APS), strumenti avanzati per il governo delle produzioni più innovative, dalle previsioni di vendita, alla pianificazione what-if fino alla schedulazione di dettaglio.