Che cos'è un software APS?

 

Cosa significa APS?

27/04/2018

APS è un acronimo anglosassone che sta per Advanced Planning & Scheduling (ovvero un sistema per la pianificazione e schedulazione avanzate).

Secondo la definizione data dall’organizzazione APICS, tali sistemi sono: “veri e propri programmi per computer che utilizzano algoritmi e logiche matematiche per questioni di ottimizzazione e simulazione della produzione, col fine di risolvere problemi di schedulazione. Gli APS, grazie a queste tecniche, riescono a gestire contemporaneamente una vasta gamma di limiti della produzione offrendo supporto decisionale alla pianificazione e schedulazione della produzione” . Detti programmi vengono utilizzati dalle aziende manifatturiere all’avanguardia; CyberPlan è l’APS più innovativo sul mercato, sviluppato da Cybertec sulla base di oltre 25 anni di esperienza in ambito pianificazione e schedulazione.

Fonte: APICS Operations Management Body of Knowledge Framework, Third Edition - 6.9 Advanced planning and scheduling (APS) 

 

Cosa si intende per pianificazione e schedulazione?

Torna utile chiarire cosa si intende per pianificazione e schedulazione.

Per pianificazione si intende la determinazione delle attività future in termini di quali attività svolgere, e quando realizzarle, con riferimento ai processi aziendali, nel medio e lungo termine.

Per schedulazione si intende la definizione del quando svolgere i processi summenzionati, nel breve periodo. In questo secondo caso le attività future sono già state determinate e la datazione è più precisa e dettagliata (si indica giorno e ora in cui verranno svolte).

Vale la pena notare che un buon piano aziendale è tale solo se esistono le reali capacità per farlo, la datazione è pertanto vincolata dall’effettiva disponibilità delle risorse per realizzarla (ad es. personale, macchinari, materiali). Più uno schedulatore tiene conto di questi vincoli in maniera fedele alla realtà, maggiore sarà la bontà del piano di produzione rilasciato. Il vincolo è dunque l’elemento caratterizzante la schedulazione, mentre la pianificazione ha ancora la possibilità teorica di rimuovere il vincolo gestendo al meglio il cliente o riassortendo i materiali.

  AMBITO INPUT OUTPUT TEMPO
PIANIFICAZIONE Cosa fare Commesse Piano di produzione Medio-Lungo
SCHEDULAZIONE Quando fare Piano di produzione Sequenze di lavoro Breve
ESECUZIONE Fare Sequenze di lavoro Avanzamento Immediato

 

Perchè si definisce Advanced?

La parola Advanced è dovuta al fatto che gli APS svolgono la pianificazione e schedulazione grazie ad elaborazioni interattive e ne mostrano i risultati in maniera grafica permettendo di ricercare il piano ottimale con estrema rapidità.

 

In quali settori viene utilizzato?

I software APS vengono utilizzati in tutti i settori produttivi, dal Make To Stock all’Engineering To Order.

Le aziende caratterizzate da una produzione di tipo MTS (Make To Stock) lavorano in base alle previsioni di vendita e dunque all’MF (Manufacturing Forecasting). Le aziende di tipo MTS hanno maggior tempo a disposizione, sia per la formulazione del piano di produzione che per la revisione, modifica e correzione dello stesso. In questi casi il lead time è solitamente di gran lunga maggiore rispetto al lead time richiesto dal mercato. Nello scenario delle produzioni MTS differenti tipologie di prodotti vengono realizzate sulla base di una domanda costante e nota, è quindi necessario definire il “mix di produzione” ottimale. CyberPlan permette di ottenere previsioni della domanda efficaci ed allineare la produzione a tali previsioni mantenendo i capitali immobilizzati ad un livello ottimale. (Per il racconto di alcuni casi di successo di aziende MTS clicca QUI).

I sistemi produttivi MTO (Make To Order) affrontano difficoltà di ottimizzazione su orizzonte finito. CyberPlan consente di programmare facilmente il carico su ogni risorsa minimizzando i costi legati al processo produttivo ma tenendo costantemente sotto controllo il livello di servizio. La possibilità di simulare scenari alternativi permette di identificare il piano di produzione migliore e che meglio soddisfa le esigenze del business. (Per il racconto di alcuni casi di successo di aziende MTO clicca QUI).

Il settore produttivo ATO (Assembly To Order) è caratterizzato dalla presenza di un elevato mix sulla linea di assemblaggio e dall’elevato rischio di mancanti. CyberPlan permette di bilanciare il mix sulla linea di assemblaggio finale, disponendo di tutti i materiali e limitando le giacenze (in particolare quelle ad alta variabilità di consumo). (Per il racconto di alcuni casi di successo di aziende ATO clicca QUI).

I software APS trovano ad ogni modo la perfetta applicazione nelle aziende che lavorano su commessa, ovvero la cui produzione è catalogabile come ETO (Engineering To Order). In queste aziende infatti la situazione è più complessa dal momento che l’ordine non può essere previsto e che il tempo di consegna è molto più lungo. Vi è inoltre un problema ulteriore legato all’acquisto di materiali critici (in termini di tempi e/o costi) che devono essere pianificati. Nel momento in cui arriva l’ordine la distinta va esplosa e le materie prime ordinate in base al singolo lead time della materia. In queste produzioni un aspetto fondamentale è rivestito dal garantire i tempi di consegna previsti al cliente e dall’organizzare al meglio la produzione, col rispetto dei vincoli e con la simulazione delle conseguenze derivanti dai cambiamenti. La produzione in ambito ETO è caratterizzata da un elevato Lead Time di attraversamento e un alto costo unitario. CyberPlan da’ la necessaria visibilità permettendo di avere costantemente sotto controllo le milestone di progetto e di intervenire con largo anticipo in presenza di anomalie o imprevisti, programmando la produzione in linea con le richieste di ogni commessa. (Per il racconto di alcuni casi di successo di aziende ETO clicca QUI).

  Magazzino Esempio
ETO – Engineering To Order Assente  
MTO – Make To Order Materie prime  
ATO – Assembly To Order (FTO, BTO) Semilavorati  
MTS – Make To Stock Prodotti finiti  

 

Quali capacità aggiunge un APS alla pianificazione?

I sistemi APS supportano il processo decisionale delle aziende fornendo loro la capacità di:

  • Simulare diversi scenari (what-if analysis);
  • Creare piani di produzione fattibili considerando i vincoli di fabbrica (capacità finita);
  • Interagire tra utenti diversi per aggiustare il piano proposto in origine;
  • Massimizzare la visibilità sull'intera pianificazione, dalla creazione delle previsione della domanda fino al piano acquisti ed alle sequenze di lavoro.

 

Quali requisiti deve avere un APS?

Prima di tutto deve essere dotato di algoritmi avanzati per la gestione delle logiche necessarie alla pianificazione e programmazione della produzione e alla simulazione di scenari what-if. La migliore soluzione non è solo quella che riunisce tutte le logiche necessarie (MPS, MRP/CRP, pianificazione e schedulazione a capacità finita) ma che permette di elaborarle in modo compatto con un approccio detto “Closed Loop” dove la fattibilità del piano è verificata ad ogni passaggio. Fondamentale per la maggior parte delle aziende è inoltre che la capacità finita gestisca non solo i carichi delle risorse ma anche i vincoli sui materiali, per poter eliminare i problemi di mancanti di produzione.

Questi algoritmi devono essere supportati da una tecnologia in RAM che renda l’elaborazione delle informazioni estremamente veloci (migliaia di articoli in pochissimi secondi) al fine di garantire la reale interattività dell’utente;

Per poter poi prendere le migliori decisioni, l’APS deve essere dotato di una grafica molto potente, dinamica e interattiva. L’utente deve essere in grado di interagire con ogni parte del software e avere non solo dati ma i dati elaborati in informazioni utili. La grafica gioca quindi un ruolo fondamentale. Deve infatti permettere in un’unica finestra di completare un processo analizzando gli scenari, individuando le criticità per portare il piano in linea con gli obiettivi aziendali.

Inoltre il software deve essere estremamente customizzabile per potersi adattare all’azienda e potersi adattare nel tempo con l’evolvere dell’azienda. Il software deve rendere quindi il processo di pianificazione scalabile, in modo che non costituisca un vincolo ad un cambiamento del business (come variazioni del mix di prodotti sai come volumi di gestire).

Infine, ma non per importanza, l’integrabilità del sistema APS. Un Sistema di Pianificazione Avanzato (APS) richiede di essere alimentato con una frequenza regolare con dati provenienti dall’ERP aziendale ed eventualmente da ulteriori strumenti di supporto alla pianificazione della produzione quali MES (Manufacturing Execution Systems). Dalla qualità dei dati ricevuti in input dipende, in buona parte, la bontà degli output che il nuovo strumento sarà in grado di produrre: è per questo che la fase di realizzazione di un’interfaccia dati è particolarmente delicata. L’integrazione deve quindi essere fatta da personale esperto e il software deve permettere di integrarsi in modo naturale con i sistemi esterni. Il miglior modo per capire l’integrabilità di un software è vedere quanto sono state efficaci è durature le integrazioni con altri clienti.

 

CyberPlan, APS leader per le aziende a produzione discreta

Tra tutti i sistemi APS, CyberPlan è il leader in quanto a prestazioni, affidabilità e adattabilità nel tempo. CyberPlan è l’APS italiano con algoritmi potenti costruiti con una collaborazione con l’ MIT di Boston, una tecnologia moderna con database in RAM che permette un’elaborazione delle informazioni nel frame di pochi secondi anche nelle aziende più grandi. E’ l’unico APS che permetta un reale Closed Loop tra gli algoritmi di produzione. Per questo è anche stato premiato da APICS nell’ambito del progetto di innovazione e ottimizzazione delle performance di General Electric (Leggi l’articolo APICS: Fueling the future) .

Chi vede o utilizza CyberPlan ne riconosce subito la potenza dell’interfaccia grafica, unica nel suo genere. Estremamente elaborata permette all’utente di individuare a colpo d’occhio tutte le criticità, analizzarle e provare a risolverle mantenendo sotto controllo i KPI.

Negli anni CyberPlan si è adattato perfettamente ad aziende di ogni tipo di settore e di ogni grandezza. Dalla piccola-media azienda tipica del territorio italiano (Selle Royal, Gewiss, Carraro, Unifarco) alle grandi multinazionali (General Electric, ABB, Vertiv, Luxottica, Ansaldo).

Grazie a questa ampia varietà di aziende ha costruito una base software solida e matura base software nonché ed una notevole esperienza nell’integrazione con qualsiasi tipo di ERP e altro sistema aziendale. Nei confronti degli ERP più diffusi ha inoltre costruito un modulo di interfaccia standard che riduce di moltissimo tempi e rischi (tra questi vi sono ad esempio SAP, Oracle, eSolver). L'implementazione di CyberPlan nelle aziende manifatturiere con gli ERP ha permesso di ottenere dei sistemi di Supply Chain Planning.

Inoltre le soluzioni Cybertec dopo anni di sviluppi e investimenti sono state portate su base web mantenendo le stesse performance di prima ma aumentando di molto il dispatching informativo e la collaborazione nell'elaborazione ed esecuzione dei piani produttivi.

 

Risultati ottenuti dai clienti Cybertec

Grazie a queste caratteristiche CyberPlan permette al pianificatore di avere tutte le informazioni necessarie, di elaborarle e prendere così le migliori decisioni in maniera rapida e sicura conoscendone gli impatti a livello sia operativo che di business. Il pianificatore è in grado di governare la produzione in modo affidabile semplice e rapido, riducendo i costi, aumentando l’efficienza ed elevando il livello di servizio.

  • Aumento del livello di servizio al cliente: fino al 98-99%;
  • Aumento del capitale circolante grazie alle riduzione del WIP fino al 50%, all’aumento del turnover e alla riduzione dei lead time di produzione;
  • Aumento della capacità produttiva (fino al 40-50%), come nel caso di General Electric;
  • ROI entro l’anno e moltiplicato negli anni successivi;

La schedulazione con CyberPlan è il primo passo da compiere per competere nel mercato attuale e futuro che rincorre l'Industria 4.0. Non usare questa tecnologia metterebbe la tua azienda in una posizione di svantaggio in quanto le altre aziende dotate di software avanzati per la pianificazione e schedulazione della produzione accelerano la velocità di esecuzione della supply chain ad un livello tale per cui lavorare di più e correre più velocemente non è più sufficiente per restare al passo.

 

Richiedi una demo gratuita

Clicca QUI per richiedere una demo di CyberPlan.

 New Call-to-action

Tags:
News, Advanced Planning Scheduling, APS, APS software produzione, Articoli, Pianificazione a capacità finita, Pianificazione produzione a commessa, schedulatore produzione, Schedulazione, software pianificazione e schedulazione della prod, Software pianificazione produzione, Software produzione supply chain, software schedulazione produzione

Siamo i pionieri degli Advanced Planning e Scheduling System (APS), strumenti avanzati per il governo delle produzioni più innovative, dalle previsioni di vendita, alla pianificazione what-if fino alla schedulazione di dettaglio.